0541.1646946

Stanza in casa

    Le stanze dedicate agli animali sono singole ad uso esclusivo, riscaldate d’inverno e fresche d’estate, regolarmente arredate e vissute dalla nostra famiglia.

    Per il cane:

    Prima dei soggiorni, facciamo sempre un incontro conoscitivo per mostrarvi il posto, per conoscere il cane e per capire se può avere ansia da separazione, diffidenza o atteggiamenti difficili da gestire in ambito familiare in assenza del proprietario. Per cui proprio per valutare la gestibilità del cagnolino in casa svolgiamo prova gratuita di un’oretta prima del soggiorno. Inoltre, tale occasione può servire al cagnolino come inserimento alla pensione stessa vedendo che lo tornate a prendere.

    Le sgambate in giardino in cui facciamo giocare e socializzare i cani che tra loro vanno d’accordo sono almeno 4 al giorno di circa mezz’ora l’una. Consiglio, se possibile, di farmi portare il cane durante la mattinata o il primo pomeriggio per dargli modo di ambientarsi prima della notte.

    E’ necessario portare il libretto sanitario, le crocchette/umido che il cane è abituato a mangiare per cambiare meno abitudini possibili durante la sua permanenza, il guinzaglio e si consiglia di fare un trattamento antiparassitario al proprio animale 4-5 giorni prima dell’arrivo in pensione.

    Per il gatto:

    Il gatto sta in una stanza presso la mia abitazione, libero e non a contatto con altri animali, in una camera singola ad uso esclusivo di circa 20 mq arredata, con finestre chiuse ma che permettano di vedere fuori. Marmo o parquet al pavimento, letto o divano e giochini vari. Le stanze sono riscaldate d’inverno e fresche d’estate.

    Normalmente oltre a dargli da mangiare e ad occuparmi della pulizia della lettiera, ci gioco giornalmente (se il micio lo apprezza).

    Il proprietario venire a vedere il posto quando preferisce basta avvisarmi un paio di giorni prima e metterci d’accordo sull’orario.

    E’ necessario portare il libretto sanitario, le sue crocchette o umido per cercare di cambiargli meno abitudini possibili e si consiglia di fare un trattamento antiparassitario al proprio animale 4-5 giorni prima dell’arrivo in pensione.